Quanta vita c'è

Terremoto in Albania, solidarietà di Betania

Il 26 novembre 2019 l’Albania è stata svegliata a notte fonda da un grave terremoto che ha lasciato enormi danni in diverse città e villaggi, provocando oltre 50 morti e più di 2000 feriti.
A distanza di poco più di un mese, ‘spenti i riflettori’ su questo evento siamo andati di persona a vedere com’è la situazione nella zona di Bubq Fushe Kruje, alle porte della capitale Tirana, e abbiamo incontrato persone che vivono ancora nelle tende fuori dalle abitazioni danneggiate, e che mancano del necessario.

Un supporto importante agli abitanti dei paesi della zona è fornito gratuitamente da consacrati, volontari e benefattori dell’Associazione Betania, di origine veronese, che qui ha aperto una missione nel 1999 per aiutare le persone vittime della povertà. Questo luogo negli anni si è dimostrato casa e famiglia in particolare di tanti bambini e ragazzi che arrivano da situazioni di disagio e che qui hanno trovato un clima familiare e tanto amore da parte di persone che hanno dedicato a Dio e al prossimo la loro vita.
Questa realtà nel 2014 è stata visitata da Papa Francesco, tappa significativa come esempio di carità concreta, all’interno del suo primo viaggio apostolico da pontefice, compiuto proprio in Albania.

Questi gli argomenti di questa puntata di ‘Quanta vita c’è’. Buon ascolto

Si può aiutare con un versamento sul conto corrente bancario intestato a
ASSOCIAZIONE BETANIA ONLUS
IBAN: IT98B0200811773000103256380
Causale: EROGAZIONE LIBERALE – TERREMOTO IN ALBANIA

Condividi questo contenuto
CORRELATI
Ti aggiorneremo ogni mese con le nostre iniziative, seguici! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER