NEWS

Lotta agli abusi e dignità della vita

Papa Francesco ha ricevuto in udienza i membri della Congregazione per la Dottrina della Fede, e ha affrontato alcuni temi cruciali, come la lotta agli abusi, la dignità della vita dal concepimento alla morte naturale, il sinodo, la nullità dei matrimoni.
Il Papa ha sottolineato ancora una volta la centralità delle vittime di tutti i tipi di abusi:

“La Chiesa, con l’aiuto di Dio, – ha detto – sta portando avanti con ferma decisione l’impegno di rendere giustizia alle vittime degli abusi operati dai suoi membri, applicando con particolare attenzione e rigore la legislazione canonica prevista”.

Francesco ha ricordato il recente aggiornamento delle Norme sui delitti riservati alla Congregazione per la Dottrina della Fede  e ha indicato tre parole da seguire per svolgere pienamente il lavoro di promozione e tutela dell’integrità della dottrina cattolica sulla fede e sulla morale:  “dignità”, “fede”, “discernimento”.

Lo stesso discernimento il Pontefice lo invoca per i “presunti fenomeni soprannaturali, per i quali il popolo di Dio deve ricevere indicazioni sicure e solide” e nello scioglimento del vincolo matrimoniale in favorem fidei. “Quando, in virtù della potestà petrina, la Chiesa concede lo scioglimento di un vincolo matrimoniale non-sacramentale, non si tratta solo di porre fine canonica ad un matrimonio, comunque già fallito di fatto, ma, in realtà, tramite questo atto eminentemente pastorale intendo sempre favorire la fede cattolica – in favorem fidei! – nella nuova unione e nella famiglia, di cui tale nuovo matrimonio sarà il nucleo”.

Il discernimento è necessario anche per il percorso sinodale “Questo discernimento – ha detto – è quello che farà del sinodo un vero sinodo del quale il personaggio – diciamo così – più importante è lo Spirito Santo, e non un parlamento o un’inchiesta di opinioni che possono fare i media. ”

Richiamando il tema della dignità, il Papa ha ricordato come, “seguendo fedelmente un bimillenario insegnamento ecclesiale”, “la dignità di ogni essere umano ha un carattere intrinseco e vale dal momento del suo concepimento fino alla sua morte naturale”.

I cristiani devono essere animati da una fede viva e autentica, perchè “una fede che non ci mette in crisi è una fede in crisi; una fede che non ci fa crescere è una fede che deve crescere; una fede che non ci interroga è una fede sulla quale dobbiamo interrogarci; una fede che non ci anima è una fede che deve essere animata; una fede che non ci sconvolge è una fede che deve essere sconvolta”.

Fonte www.vaticannews.it

Condividi questo contenuto
CORRELATI

CANALI TV PER VEDERE TELEPACE

VENETO E MANTOVA 76
ROMA E PROVINCIA 73

Ti aggiorneremo ogni mese con le nostre iniziative, seguici! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
La TV come la conosciamo sta cambiando, ma Telepace non cambia: si trasforma!
This is default text for notification bar