Casa Nostra

4.La porta di casa. L’impegno della famiglia nella società e nella Chiesa

Continua la rubrica a cura di don Francesco Pesce dedicata alle piccole chiese domestiche e che contiene riflessioni particolarmente preziose nell’anno voluto da Papa Francesco, dedicato alla famiglia.

Accoglienza è il tema della puntata odierna. La porta di casa è “chiusa” quando volontariamente la famiglia si estranea da tutto ciò che avviene all’esterno, esorcizzando i problemi del mondo.

Tempi di custodia e di cura della vita familiare”, d’altronde, sono legittimi. Ma l’autosufficienza, avverte don Francesco può essere un rischio. Nell’enciclicaFratelli tutti”, dove vengono affrontati i temi della fraternità e dell’amicizia nella società, Papa Francesco esalta la capacità di accoglienza della coppia. E condanna quegli “intimismi egoistici con l’apparenza di relazioni intense”. Gli sposi che si chiudono senza coltivare amicizia e relazioni in società peccano di egoismo (FT, 89).

L’impegno nella società e l’impegno nella Chiesa è parte integrante dell’essere famiglia. La solidarietà verso gli altri è un vero è proprio “ministero” specifico che va esercitato dai coniugi.

Promuovere un’attenzione nei confronti della famiglia da parte delle istituzioni, quindi in ambito politico, è un altro impegno che va perseguito sempre. Una solida formazione sui principi sui quali si basa la Dottrina Sociale della Chiesa dovrebbe essere inclusa nei corsi di preparazione al Matrimonio e l’associazionismo dovrebbe essere incoraggiato. Con opportune forme di aggregazione si possono proporre, insieme e con più forza, istanze nella più ampia società civile, istanze che altrimenti non sarebbero prese in considerazione. E anche la comunità cristiana può e deve essere animata e sostenuta dalle piccole comunità domestiche.

Quello che “al di la della porta” di casa, conclude don Francesco Pesce, è parte della casa stessa. E proprio in famiglia occorre non dimenticare di “recuperare la prossimità, il prendersi cura, il saluto”. Gli altri, e primariamente quelli che condividono il nostro piccolo spazio, tra le mura di “casa nostra” devono essere destinatari del nostro affetto e della nostra attenzione (AL, 276). Solo nella promozione costante di questo “riconoscimento reciproco” possiamo acquisire quei comportamenti che ci consentono di abitare il mondo, la nostra “casa comune”.

Condividi questo contenuto
CORRELATI

CANALI TV PER VEDERE TELEPACE

VERONA 14 e 187
VENETO E LOMBARDIA 187
EMILIA ROMAGNA 94
TRENTINO ALTO ADIGE 13

ROMA 73 e 214 HD
CANALE SKY 515 HD (visibile anche senza abbonamento)
TV SAT 815

Ti aggiorneremo ogni mese con le nostre iniziative, seguici! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
La TV come la conosciamo sta cambiando, ma Telepace non cambia: si trasforma!
This is default text for notification bar